MUA COSA VUOL DIRE?

Mua cosa vuol dire, semplicemente Make Up Artist!

Questa definizione abbreviata del truccatore è posta nei crediti fotografici di riviste specializzate o nella presentazione di un team di lavoro per uno stilista di moda.

Oggi il truccatore è visto come una figura professionale legata al mondo della moda e della cosmetica, in realtà ha origini ben lontane.

Gli esordi del make up artist, si possono attribuire in concomitanza con la nascita del cinema, in particolare nel genere horror e fantasy.

Un precursore del make up è stato l’attore Lon Chaney, fu il primo a sperimentare nuove tecniche per l’interpretazione di alcune persone deformi o mutilate, film horror di cui era protagonista, definito “L’uomo dai mille volti”.

Nel campo della cinematografia in continua crescita, si ricercavano truccatori specializzati in grado di alterare la morfologia di un attore, tecniche e abilità nelle applicazioni di protesi, realizzazione di ferite e cicatrici.

Il make up artist diventa parte fondamentale di un team di lavoro nella produzione di film, e nel 1982 inseriscono nei premi Oscar un riconoscimento come miglior trucco, denominato Academy Award for Makeup.

Il primo artista a ricevere questo premio è Rick Baker, statunitense, è chi ha vinto la maggior parte di quest’ambito riconoscimento, un totale di sette Oscar, nei film: Un lupo mannaro Americano a Londra, Bigfoot e i suoi amici, Ed Wood, Il professore matto, Men in Black, Il Grinch, Wolfman, inoltre ha curato il trucco di Michael Jackson nel video Thriller.

Un altro grande truccatore è Gregg Cannom, sempre statunitense, ha vinto tre premi Oscar con i seguenti film: Dracula di Bram Stoker, Mrs. Doubtfire, il curioso caso di Benjamin Button, sarà classificato uno dei grandi truccatori di Hollywood.

Ve Neill, truccatrice americana è premiata con i film Beetlejuice, Mrs. Doubtfire ed Ed Wood, inoltre ha lavorato in tutti i film I Pirata dei Caribi,
Austin Powers, A.I. Intelligenza Artificiale, Hook capitano uncino e Edward Mani di Forbici, in fine ha realizzato make up per oltre seimila film, tra cui Hunger Games.

Questi sono alcuni grandi artisti che hanno contribuito a far crescere la popolarità del make up artist, la passione e l’impegno nel concretizzare ciò che avevano immaginato in realtà sono straordinari e unici.